LinkedIn ha commissionato a IPSOS una indagine su un campione di iscritti al network. ne è venuto fuori un quadro interessante rispetto agli italiani che usano gli strumenti di business social networking, perché lo fanno, con quali obiettivi e frequenza.

Il campione di 200 professionisti non è probabilmente pesato o è difficile estrapolare conclusioni su universi diversi di utenti. Resta interessante notare che la metà usa Twitter e quasi tutti, ma non tutti, usano Facebook.

Tutti i dati sono stati raccolti in una infografica che LinkedIn mi ha inviato e che ripropongo a seguire.

Su Lavoro e carriera con LinkedIn* ho inserito molti consigli per usare al meglio questo social network, Alcuni li offre lo stesso LinkedIn:

1. La prima impressione è spesso determinante e vi presenta agli altri. Ogni foto, compresa quella del profilo di LinkedIn, dovrebbe dunque essere professionale.
2. Cercate di entrare in contatto con i vostri colleghi e superiori. È una parte fondamentale del processo di apprendimento e crescita, dovreste cercare di trascorrere con loro quanto più tempo possibile: prendetevi dunque tutto il tempo necessario per coltivare i rapporti al meglio. Non perdete di vista le conversazioni e gli articoli che i vostri colleghi e il vostro capo condividono su LinkedIn, per generare conversazioni interessanti e per dimostrare il vostro interesse. La ricerca di LinkedIn ha rivelato che il 79% degli italiani ritiene la capacità di lavorare in team la qualità più importante da comunicare.
3. Quando conoscete persone nuove, ricordatevele! Entrate in contatto con nuove persone su LinkedIn, stabilite subito una relazione e fate in modo che si ricordino di voi, interagendoci regolarmente e condividendo contenuti interessanti. Gli italiani usano principalmente i social network per stabilire relazioni rilevanti (36%), mentre il networking offline punta principalmente a mantenerle (60% degli intervistati).
4. Mai smettere di imparare! La conoscenza del settore di appartenenza è fondamentale, soprattutto per puntare a una carriera da consulente. Leggete dunque riviste pertinenti, ma anche libri e ricerche in grado di arricchire vostra la
conoscenza. Cercare inoltre i gruppi più rilevanti su LinkedIn e personalizzate i feed di notizie per essere sempre aggiornati sulle notizie più rilevanti per il vostro settore.
5. Fate uno sforzo per essere sempre aggiornati sugli eventi più rilevanti. Accettate gli inviti, se interessanti, e ampliate connessioni e orizzonti. Se entrare in contatto personalmente con i colleghi non è nel vostro DNA, o si dispone di tempo limitato, è possibile utilizzare LinkedIn per entrare in contatto con i professionisti, a livello globale.
6. Dare con generosità e chiedere consigli. Aiutare gli altri è un’abitudine fondamentale – e divertente – per costruire al meglio il vostro marchio personale. Scrivete raccomandazioni ai vostri contatti e chiedete che ne scrivano su di voi. Il 64% degli italiani usano i social network per essere “raccomandati” da colleghi attuali o passati.

* link affiliato