Lavora meglio / Web & Tech

Facebook è il leader incontrastato e il resto è noia

Stimolato dalla presentazione di Lelio Simi e Giampiero Riva, sono finito su un articolo che commenta una elaborazione di dati Audiweb relativi ai navigatori dei principali attori del social web. L’immagine di cui sotto vuole fare notizia, ma non rivela la verità di cosa bolle nella pentola del social web italiano: Facebook domina e il resto è noia.

Sì, non è una novità che Facebook sia il dominatore incontrastato del social web, ma quanto dominatore? Prendi la tabellina excel dello stesso articolo e il divario è notevole ma non spaventoso: Facebook ha 23 milioni di utenti, in calo, Google+ circa la metà, Twitter più di un terzo e il resto segue. Dalla tabellina che ho riportato qui, sembra invece che Instagram stia recuperando, con il suo bel +61% di tempo passato sul sito, confrontando però mele con pere, gennaio 2014 con luglio 2014: i mesi si dovrebbero confrontare con lo stesso dell’anno precedente, ma va bene lo stesso.

Se ordiniamo la tabella per il numero di minuti guadagnati, Facebook svetta e non c’è trippa per gatti, nonostante la tendenza al calo tra gennaio e luglio sarebbe per tutti naturale in Italia.

Nell’articolo ci sono altri numeri che non hanno l’onore di un grafico: il numero totale di minuti passati sul sito. A che livello siamo?

Facebook: 17 miliardi di minuti al mese
Instagram: 705 milioni
Twitter: 468 milioni
Google+: 184 milioni (circa)
LinkedIn: 77 milioni (circa)

In pratica, fatto 100 il tempo totale passato su Facebook, quanto tempo passano gli utenti sugli altri?

Facebook 100
Instagram 4,1
Twitter 2,8
Google+ 1,1
LinkedIn 0,5

Se andiamo a calcolare i minuti al mese per utente di ognuno di questi, il risultato è:

Facebook: 12 ore e 7 minuti al mese per utente
Instagram: 1 ora e 49 minuti
Twitter: 50 minuti
Google+: 17 minuti
Linkedin: 14 minuti

C’è altro da commentare?

Quanto conta quindi la tabellina di cui sopra? Certo, segna una tendenza, ma il rapporto di forza non cambia, anzi. Facebook perderà un milione di utenti, ma copre oltre il 90% del mercato, almeno secondo questi dati e l’aumento di minuti non fa che rafforzare questo dominio. Il numero di minuti guadagnati da Facebook è superiore a tutto il tempo passato sugli altri servizi messo insieme.

2 Comments

  1. Ciao Luca,
    martedì ti cito su FastForward…ascolta perché non suggeriamo a chi effettua queste ricerche di tenere in considerazione YouTube? È scandaloso che sia sempre fuori…

  2. Domenica sera ho guardato il tempo di utilizzo (menu’ impostazioni – generali – utilizzo ) del mio iphone. 8 ore di uso oltre 18 ore di standby dall’ultima ricarica. Senza telefnate. Mi sono detto: possibile ?
    Quindi ho rimosso le app di twitter e di facebook.
    Lunedi’ sera ho guardato il mio telefonino: un’ora di uso su 9 di standby dall’ultima ricarica. Un’ora di uso comprensiva di 30 minuti di telefonata.

    Lo confesso: sono un …. deficiente a regalare tanto tempo a loro solo per restare aggiornato.
    Oggi sto cercando un client per restare aggiornato in poco tempo, e trovo i clienti migliori di twitter chiusi perche’ perche’ twitter ha ridotto i permessi di accesso. Perche’ ? Per imporre la propria piattaforma e il tempo che si passa sopra.
    Il furto del nostro tempo e’ pianificato.
    Volete Facebook ? Usatele con pidgin per gestire la messaggeria istantanea, senza bisogno di stare su facebook.
    Sabato invece ero in autobus. Le persone rimbalzavano tra di loro ma non smettevano di leggere facebook.

    Svegliamoci. Usiamoli, ma poi stop.

Comments are closed.