Media & Social media

La dieta informativa di Beniamino Pagliaro

Conosco Beniamino Pagliaro dai primi anni della blogosfera. Oggi Beniamino lavora come giornalista professionista presso La Stampa di Torino, ma tra le sue attività online c’è anche la newsletter Good Morning Italia, che ho consigliato in più di una occasione.

Segue la dieta informativa Di Beniamo Pagliaro.

Quali sono le prime informazioni di cui ti nutri al mattino?

Controllo le notifiche arrivate nella notte, leggo Good Morning Italia e spesso la newsletter di Quartz. Di solito ho letto i primi tre giornali italiani prima di andare a dormire.

Leggi, guardi, ascolti notizie mentre fai colazione?

Leggo il Financial Times sull’iPad, ascolto musica.

Cosa impegna la tua mente quando ti rechi al lavoro?

L’agenda della giornata e qualche idea da portare in riunione.

Che rapporto hai con la televisione? Ne consumi in quantità o ti tieni a dieta?

Guardo il calcio o il tennis in diretta, quando possibile, e qualche serie tv on demand.

Prima di andare a letto: un buon libro, un’occhiatina a Twitter o digiuno fino al mattino?

Meglio un libro, a volte (troppo) Twitter o l’email.

Quanto pesa il filtro sociale nel tuo bilancio informativo nutrizionale?

Penso che pesi abbastanza ma i cari vecchi giornali, come anche i siti di news bilanciano non personalizzando.

La tua app preferita e perché?

La web app del Financial Times. È un punto di riferimento.

In un ecosistema dell’informazione sempre più obeso, come scremi il grasso?

Lavorando con le agenzie e Twitter accesi un po’ ti abitui a cercare la fonte originale, anche fare Good Morning Italia è una buona palestra. Contro il grasso l’esercizio aiuta.