Scrivi per te

Vivi meglio

Un esercizio a cui non dedico abbastanza tempo è scrivere, per me. Scrivere per se stessi è un esercizio utile a chiarirsi le idee. Un po’ come studiare qualcosa, non limitarsi a imparare ma cimentarsi nell’insegnare quello stesso concetto a qualcuno. Scrivere equivale a ragionare su un concetto, su un’idea, e metterlo in parole. Un blog è la palestra ideale in questo senso, ma non è da disprezzare un diario personale, anche cartaceo.

Non mi ricordo da quale libro, ma per un po’ di tempo mi sono sforzato di cominciare la giornata, dopo una buona colazione, per scrivere a penna tre paginette di diario su un quadernetto. Scrivere come in un flusso di coscienza, mettendo su carta ciò che avevo in testa in quel momento: riflessioni sul giorno prima, sulla giornata che si apre, sullo stato delle relazioni personali, sul proprio stato d’animo.

L’articolo dal quale ho preso spunto per questo post associa lo scrivere per noi stessi alle strategie di investimento finanziario. Lo stesso concetto però si applica a qualsiasi ambito in cui è utile chiarire le proprie idee, proprio scrivendo. Sul piano personale equivale a una psicoanalisi in piccolo, semplice, sempre disponibile e gratuita. Quel che serve è la motivazione per cominciare, la voglia di sperimentare, la forza di volontà per continuare. Garantisco che ne vale la pena. Prova e fammi sapere.

1 Comment

  1. Negli anni ho notato che scrivere aiuta a riconoscere le differenze, i progressi fatti. Tutto torna sotto gli occhi senza inganni. Riconoscere la propria evoluzione aiuta a comprendere e accettare anche quella altrui… quindi alla fine scrivere aiuta ad interagire col prossimo. 🙂
    Ciao,
    Emanuele

Comments are closed.