Il fascismo su Twitter che facciamo finta di non vedere

Media & Social media

Negli Usa è in corso un dibattito, da tempo, sulla reticenza di Twitter a intervenire per censurare i contenuti del movimento dei white suprematist. Forse, forse, Twitter farà qualcosa, forse.

Un po’ come se in Italia contenuti esplicitamente fascisti fossero espressi liberamente, senza alcun intervento della piattaforma. Ci interessa? Poco o nulla, sembra.

https://www.vice.com/en_us/article/ywy5nx/twitter-researching-white-supremacism-nationalism-ban-deplatform

1 Commento

  1. Mi pare che in Italia, oggi, si permettano contenuti nella vita reale e sui quotidiani cartacei che – stando alla Costituzione e alla legge – sarebbero del tutto illegale esporre.
    Eppure ce ne freghiamo comunque. Figuriamoci di Twitter (o Facebook) che per l’uomo della strada sono oggetti immateriali e insignificanti.

I commenti sono chiusi.