Pandemia diventa un temporary food blog

Esperienze

Dopo 17 anni di blogging, una nuova metamorfosi di questo spazio. Il mio taccuino pubblico diventa un food blog. Cibo che ho cucinato e ricette che ho provato o voglio provare.

Da quando ho comprato lo stampo per muffin due mesi fa, avrò testato almeno 15 ricette. Ho poi comprato uno stampo per pane e ho preparato diverse ricette di pane dolce, da mangiare a merenda o colazione. Ho continuato comprendo altre teglie e stampi, che ancora non ho messo a buon uso. Infine ho comprato un estrattore di succo a freddo e ora mi bevo un succo di verdura e frutta al giorno.

Pur non usando più uno smartphone ormai da quasi 3 settimane, mi piace fotografare il cibo che cucino, almeno i dolci, e condividere le foto con gli amici. Ora anche qua, dopo il sollecito e la spinta di amici entusiasti. Usa la mia reflex e carico le foto sul computer con la scheda SD. Facile.

Faccio un po’ d’ordine nelle ricette che ho fatto, con qualche aneddoto e link per chi volesse replicarle e per me, per andare a ritrovarle. Tra parentesi, le ricette sono tutte vegane, salvo diversamente indicato. Niente uova e niente latticini, per il bene del pianeta, per la salute e per il benessere degli animali.

Cucinare è diventata una mia grande passione, soprattutto per cibi che si mantengono per più giorni, che sono facili da condividere (i miei muffin sono apprezzati anche dal personale del Cinema Gabbiano di Senigallia) e che non sono necessariamente da consumare subito. Pasti da mangiare appena cucinati sono più rari perché vivo solo e perché non ho tutti i giorni gente a pranzo e a cena, ma qualcosa faccio lo stesso.

Il food blog abbia inizio!

Nella foto il dolce che è stato più apprezzato in assoluto, tra quelli che ho cucinato. Un cupcake alla rapa. Vado a recuperare il link per un post dedicato.

3 Commenti

I commenti sono chiusi.