Flash News
  • La trappola della rete… Allargare l'orizzonte all'editore in lingua inglese, che comprende libri pubblicati negli USA e nel Regno Unito, più Canada e Australia fondamentalmente, apre a nuove esperienze…
  • Il tuo primo ricordo?… – Qual è il tuo primo ricordo? – le chiedeva qualcuno. E lei rispondeva: – Non mi ricordo. Quasi tutti la prendevano per una battuta,…
  • Rapporto conoscenza 2018 ISTAT:… Il Rapporto conoscenza 2018 ISTAT è tutto da leggere. 115 dense di dati e interpretazioni della realtà in cui viviamo. L'Italia di oggi, confrontata con…
  • 120 BPM e Smalltown… https://www.youtube.com/watch?v=1FnZCJ9X820 Ci sono film che una volta visti non puoi dimenticare. 120 BPM, visto ieri perché poco distribuito nella sua settimana di uscita in Italia…
  • Storia della mia ansia,… Daria Bignardi è forse l'unico personaggio televisivo, tra quelli che stimo, che genuinamente sa scrivere. Ha uno stile tutto suo, sa raccontare storie e, soprattutto,…
Facebook Twitter Linkedin

Consigli di lettura

Ho pensato di raccogliere alcuni libri tra quelli più stimolanti e utili tra quelli che ho letto negli ultimi anni. Li ho suddivisi per argomento, in italiano. presto ne aggiungerò altri, anche in inglese.

L’uomo che non legge buoni libri non ha alcun vantaggio rispetto a quello che non sa leggere. MARK TWAIN

Buona lettura!

leggere libri

Vita digitale

L’arte dei social media

Mi piacciono le grandi feste, sono così intime. Nelle feste piccole, invece, non c’è spazio per la privacy.

Due gradi e mezzo di separazione

Fare networking non serve per fare carriera, cambiare casa, trovare l’anima gemella o cogliere nuove opportunità di business: serve per avere una vita più interessante, a soddisfare i tuoi bisogni… e quindi anche per fare carriera, cambiare casa, trovare l’anima gemella o cogliere nuove opportunità di business.

L’alleanza

Il mondo degli affari ha bisogno di un nuovo modello di riferimento che faciliti la reciproca fiducia, il reciproco investimento e il reciproco vantaggio. Un modello ideale che incoraggi i lavoratori a sviluppare i loro network personali e li spinga ad agire imprenditorialmente senza tramutarli in mercenari che saltano da un lavoro all’altro. E che permetta alle aziende di essere dinamiche ed esigenti ma le scoraggi dal trattare i propri collaboratori come se fossero risorse sacrificabili.

Programma o sarai programmato

Il problema vero è se noi sappiamo gestire la tecnologia o è lei a stabilire cosa facciamo?

Salute

Come allungarsi la vita

Ancora oggi tendiamo a sminuire il semplice atto di lavarci le mani, mentre faremmo meglio a considerarlo una delle maggiori priorità della giornata. Con questo gesto ci si espone meno ai germi, che sono fonti di malattie, e si evita di diffonderli ad altri.

Verso la scelta vegetariana

Mi viene in mente un episodio che si racconta circa le avventure del celebre esploratore David Livingstone. Nel corso delle sue spedizioni africane egli incontra un’anziana di una tribù antropofaga che morde con gusto, appunto, il piccolo dito di un bambino. Livingstone prova orrore per la scena, le chiede come può una donna, probabilmente mamma e nonna, compiere un atto del genere e la risposta della cannibale, che pare addirittura mostrare un certo stupore, è: “Se sapesse com’è buono!”.

Vivere vegetariano for dummies

Sebbene gli integratori rappresentino un giro d’affari immenso – affollando gli scaffali dei supermercati, delle farmacie, dei negozi di prodotti naturali e dei negozi specializzati – le prove della loro efficacia nel diminuire il rischio di malattie croniche negli adulti sani sono minime, se non nulle.

Cultura

Solo bagaglio a mano

Nel viaggio, eliminare dal bagaglio la “vita di scorta” è un’operazione necessaria e sacrosanta. Non ci sono due vite e una morte: i conti si pareggiano.

L’arte di essere saggi

Il saggio sa che tutti quelli che offendono, siano essi togati o porporati, benché all’aspetto sembrino sani, in realtà sono simili a dei malati che non sanno controllarsi, per cui, come il medico non se la prende se uno, sotto l’effetto della malattia, osa dirgli qualche frase sgradevole, così egli rimane indifferente di fronte alle loro villanie, allo stesso modo in cui non tiene in alcun conto gli elogi che essi gli fanno

La conversazione necessaria

Perfino i bambini preferiscono scambiarsi messaggi di testo piuttosto che parlare faccia a faccia con gli amici, oppure, visto che anche di questo tratteremo, fantasticare a occhi aperti e trascorrere qualche tempo da soli con i loro pensieri.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.