Flash News
  • Podcast, il fenomeno del…… Avere un archivio di pensieri sotto forma di blog aiuta a contestualizzare alcune tendenze, come quella del podcast. Nel lontano 2006 avevo l'ardire di scrivere…
  • I miei social network… Nel fare pulizia nell'archivio di questo blog, mi imbatto in un innocente post con i miei social network, edizione 2017. Oltre alla tenerezza di vedere…
  • Che differenza c’è tra… Horizontal reading rules the day. What I do when I look at Twitter is less akin to reading a book than to the encounter I…
  • notebook, il blog per… Mubi, piattaforma di streaming pensata per cinefili veri - un film che cambia ogni giorno e che sparisce dopo 30 - ha un ottimo blog…
  • Silicon Valley, il vento… The New Republic dedica la copertina al cambio di orientamento verso la Silicon Valley, da positivo incontrastato a negativo. Quattro storie che leggerò appena possibile.…
Facebook Twitter Linkedin

I viaggi sono la scuola migliore

– Ah, signore. Lei è fortunato. Se è vero quello che si dice, i viaggi sono la scuola migliore. Anche lei è di quest’opinione, signore?

Faccio un gesto vago. Fortunatamente non ha finito.

– Dev’essere un tale scompiglio. Se mai dovessi fare un viaggio credo che prima di partire noterei per iscritto i più piccoli tratti del mio carattere per poter poi fare un paragone, al ritorno, tra quelli che ero e quello che son diventato. Ho letto di viaggiatori che cambiano talmente, nel fisico e nel morale, che al ritorno i loro parenti più prossimi non li riconoscono.

Da La nausea di Jean-Paul Sartre.

Il cambiamento

Dunque in queste ultime settimane si è verificato un cambiamento. Ma dove? È un cambiamento astratto che posa sul nulla. Sono io che son cambiato? Se non sono io allora è questa camera, questa città, questa natura: bisogna scegliere.

Sono io, credo, che son cambiato: è la soluzione più semplice.

Hai presente quando leggi un testo e hai la sensazione che parli proprio a te? Ecco, questo.

Da La nausea di Jean-Paul Sartre, preso in mano nella pausa del pomeriggio.

Colpa e desiderio

Il senso di colpa può spingere un uomo ad agire contro i propri interessi, ma altrettanto succede al desiderio; e quando colpa e desiderio si mescolano dentro al cuore di un uomo in parti uguali, quell’uomo facilmente farà cose strane.

Tratto da Il libro delle illusioni di Paul Auster.