Visualizza tutti gli articoli con tag condividere

La condivisione online è privata

Esperienze

But right now, “private” messages are the way to share my life with the people who matter most, an attempt to splinter off my social interactions into something more satisfying—especially when posting to Facebook has never seemed less appealing.

Wired si è accorto di un fenomeno che per me nasce almeno qualche anno fa, quando decisi di ridurre quasi a zero la condivisione di contenuti su F. e Instagram. Meglio tardi che mai.… Continua a leggere

Sul (non) condividere in pubblico

Media & Social media

Il momento in cui percepisci che il tuo condividere in pubblico diventa un’arte performativa, quello è il momento di smettere di condividere.

Sulla condivisione dei libri, una delle mie poche attività personali social di questi tempi, non percepisco una pressione dal dover leggere per apparire, come è successo all’autrice del post di cui sotto. Ciò che porto a casa però, è l’abbandono della Reading challenge di Goodreads. La lettura è una abitudine consolidata e non ho bisogno di tenere il conto, libro per libro, di quanto sto leggendo. I conti li facciamo a fine anno.

https://www.cheribaker.com/reading-in-private/Continua a leggere

Equilibrio digitale oggi #5: La tua eredità digitale

Vivi meglio

Una delle nuove puntate del podcast Equilibrio digitale, in arrivo prossimamente., sarà dedicata al tema dell’eredità digitale.

Hai mai pensato alla vita dei tuoi dati digitali dopo la tua morte? Cosa vorresti che succedesse ai tuoi profili social pubblici, al tuo blog? Vorresti che rimanessero online come memoriale o che cada tutto nell’oblio? La morte è un tema tabù: non ci fa piacere parlarne. Lo stesso vale quindi per l’eredità digitale, ma un utente della rete responsabile dovrebbe pensarci.

Il minimo che possiamo fare e creare un documento con tutte le principali password dei servizi che usiamo e che sarebbero utili per chi resta dei nostri cari, senza dover perdere tempo o impazzire nella ricerca degli stessi. Paypal, banca online, app con conto corrente incluso. Beni digitali come ebook, canzoni e film acquistati online in realtà non si possono cedere a terzi, quindi andrebbe creato … Continua a leggere

Dai social network alla condivisione privata

Esperienze / Lavora meglio

Qualche settimana fa ho ricevuto un invito per Ello, il nuovo social network pensato per essere senza pubblicità e sul non sfruttamento dei dati personali degli utenti. Mi sono iscritto e, provato il sistema, il profilo è rimasto non aggiornato. Un altro passo indietro: a fine 2013 ho deciso di cancellare definitivamente il mio profilo personale su Facebook, dopo oltre 6 anni di attività e relazioni. Dal primo gennaio ho attivato un nuovo profilo, ripensando il mio rapporto con Facebook e gli amici su Facebook (solo internazionali). Salvo qualche nuova conoscenza aggiunta e qualche foto pubblicata in blocco, il profilo giace non aggiornato e la frequenza con cui lo visito è, nella migliore delle ipotesi, settimanale.

Come è potuto succedere che, da un aggiornamento costante e continuo, su più piattaforme, fino a oltre 30 aggiornamenti al giorno (record toccato al tempo di FriendFeed), oggi non abbia più alcuno … Continua a leggere