Flash News
  • La scuola della vita Quest'anno ho dedicato non poco tempo a studiare come migliorare le mie relazioni personali. Un contribuito importante, oltre a varie letture, è venuto dal canale…
  • Una Pandemia lunga 16… Un altro anno è passato. Un anno con poco blogging, ma comunque ricco di contenuti. Meno condivisione in pubblico, più comunicazione in privato, più relazioni…
  • I bias della comunicazione… Nicholas Carr sa essere perfido quando vuole, ma coglie il punto. I mezzi di comunicazione digitale non sono neutrali e stanno influenzando il nostro modo…
  • Internet come Disneyland Today the internet is much more like Disneyland. If I’m building a restaurant in Disneyland and Disneyland thinks I’m making too much money, they may…
  • 10 competenze sviluppate dai… Leggere aiuta a sviluppare tante utili soft skill. Reading a lot of books isn’t about passing a few moments before bedtime. It takes discipline and…
Facebook Twitter Linkedin

A colloquio con Russ Grandinetti, il papà del Kindle Store di Amazon

russ grandinetti

Al Festival del giornalismo da poco concluso ho avuto l’onore e il piacere di intervistare Russ Grandinetti, VicePresident Kindle Content, ovvero il responsabile di tutto ciò che è Kindle (negozio e software delle applicazioni) ma non è hardware e dispositivi.

L’intervista di un’ora, ricca di domande, ha spaziato dal social reading, ai nuovi lettori di ebook e-ink in arrivo nei prossimi mesi da Amazon, fino alle opportunità del self publishing per i giornalisti.

Buona visione!

Foto credit: Alessio Jacona.

Tutti a dieta, di informazione: slide e video

dieta

Tempo e attenzione sono le nostre risorse più limitate, eppure le sprechiamo senza neanche rendercene conto. Navighiamo spesso inconsapevolmente, spendendo tempo alla ricerca e nella lettura di informazioni futili ed effimere.

Per recuperare tempo da dedicare ad attività a maggior valore aggiunto (esperienze, letture, relazioni), una dieta informativa è quel che serve. Nelle slide a seguire alcuni consigli utili e risorse dedicate. Sotto ancora il video dell’incontro dove le ho presentate, che puoi ascoltare a margine.

Una dieta informativa equilibrata e nutriente: antipasto per #ijf14

infodiet

Domani 30 aprile 2014 alle 17,30 terrò un workshop per una dieta informativa equilibrata e nutriente. Come antipasto, giusto per stuzzicare l’appetito, ti propongo una presentazione sullo stesso tema dell’anno scorso.

Il workshop di domani cercherà di fornire strumenti pratici e da usare subito per una dieta migliore.

Per chi non potrà intervenire, dovrebbe essere disponibile una registrazione video e in ogni caso avrò cura di pubblicare la presentazione online nei prossimi giorni.

Ci vediamo al Festival!

10 consigli per goderti al meglio il Festival del giornalismo #ijf14

coloriDa veterano del Festival Internazionale del Giornalismo, di cui mi sono perso soltanto la prima edizione, è giunto il momento di offrire qualche consiglio utile per godere al meglio di questo ricco evento, senza venirne sopraffatti e senza frustrazioni. Se non sei a Perugia dal 30 aprile al 4 maggio, qualche consiglio vale anche per te che sei in ufficio o a casa.

Una bottiglia d’acqua sempre con te

Seppur quest’anno le previsioni meteo non siano delle migliori, è buona cosa portarsi dietro una bottiglia d’acqua, per bere tra una conversazione e l’altra. Bere (acqua!) è il modo migliore per combattere stress e mal di testa. Prova e vedrai.

In fila o in piedi fa bene

Molti degli eventi del Festival, tutto gratuito da sempre, vedono persone in fila fuori prima dell’apertura della sala o gente in piedi, quando tutto pieno. Se c’è chi dice che star (troppo) seduti ha effetti negativi sull’organismo quasi quanto fumare, alternare un po’ di tempo in piedi e un po’ seduti ha effetti certamente positivi sulla circolazione. Se sei stato seduto tutto il giorno, lascia gli ultimi minuti a qualcuno forse più stanco di te. Aiuta a socializzare, oltre a far bene alla salute.

Spazio alla serendipity

Gli interstizi tra un panel e una presentazione sono forse le migliori occasioni che hai a disposizione per incontrare e conoscere le persone per cui sei venuto al festival. Lascia qualche spazio libero per incontri casuali, per un caffé imprevisto o per conversare su uno spunto che ti è venuto proprio seguento uno degli eventi. Vale il prezzo del biglietto.

Programma il tuo programma

Per tutti gli altri spazi, usa già da ora la possibilità di crearti un programma personalizzato, così da non dover impazzire tra l’imbarazzo della scelta, soprattuto venerdì e sabato. Valuta prima gli argomenti e i relatori più interessati e segnateli online. Mente più libera, meno stress.

Segui #ijf14 su Twitter

Da Perugia è prevista una pioggia di tweet con il tag #ijf14. Prepara l’ombrello o, meglio, salva la ricerca e seguila su Twitter. Consiglio aggiuntivo, segui la lista degli speaker e comincia a seguirne qualcuno. Il festival non è che un momento di incontro. Il resto dell’anno le relazioni e i contenuti fluiscono online, anche su Twitter.

3 sale in diretta streaming

Per chi non può venire a Perugia, quest’anno la grande novità è la diretta streaming di tutti gli eventi che avvengono in tre location: Sala dei notari, Sala Raffaello e Teatro La sapienza. Questi e altri eventi sono inoltre registrati e pubblicati on demand in leggera differita. Da salvare per riguardarli anche nelle settimane successive.

Scarpe comode per tenersi in forma

Il bello del Festival è che tutte le location sono a pochi minuti a piedi di distanza. Per raggiungere 10.000 passi al giorno – dose consigliata da medici e cardiologici per il perfetto mantenimento nella nostra macchina – e non arrivare a sera stanchi, un paio di scarpe comode sono l’ideale.

Workshop per imparare qualcosa di nuovo

Il festival è ricco di occasioni uniche per imparare qualcosa, non solo per incontrare gente o chiacchierare. Vale la pena approfittarne. Quest’anno non è necessaria una registrazione e l’ingresso resta libero.

Meno star e più nicchia

Tra direttori di testate, firme prestigiose, volti del piccolo schermo, le star al Festival non mancano di certo. Eppure, al di là dell’intrattenimento e del gioco, questi incontri si rivelano più spesso passerelle che momenti memorabili. Sostituiscine qualcuno andando a scoprire e curiosare tra temi di nicchia, forse, ma non per questo meno stimolanti, anzi.

Il festival è internazionale, sul serio

Metà degli speaker (e forse di più) sono internazionali e vengono quasi da ogni angolo del pianeta. Messico, Russia, Africa, Siria, America Latina: i momenti per scoprire e conoscere prospettive nuove, fuori dai nostri schemi, non mancano. Non perdere queste opportunità di confronto. Non capitano tutti i giorni.

Tieni d’occhio il sito e il profilo Twitter del Festival per aggiornamenti dell’ultimo minuto.

Un paio di consigli su cosa seguire, compresa la mia partecipazione.

Ci vediamo a Perugia?

In evidenza dal Festival del giornalismo #ijf14 /2

ijf14 perugia

Il bello di un evento come il Festval internazionale del giornalismo è che è veramente internazionale. Ci sono più della metà degli speaker totali che vengono dall’estero e soprattutto molti dei temi trattati aprono una finestra sul mondo, anche quello meno conosciuto.

Al di là dei punti di vista e di conoscere ciò che succede nel mondo anglosassone, tra i due lati dell’Atlantico, il Festival permette di esplorare mondi e paesi nuovi. Nel mio programma personale ho evitato di proposito di andare agli appuntamenti degli amici o dei soliti personaggi, ma ho inserito appuntamenti su paesi e argomenti che non capitano in tutto il resto dell’anno e comprendono: Messico, Russia, Africa, America Latina e Siria.

mercoledì 30 Aprile

16:00 – 17:30 Hotel Brufani – Sala Raffaello
Il futuro dei media africani nel Continente connesso

18:30 – 19:30 Centro Servizi G. Alessi
Messico: la sanguinosa guerra tra Stato e cartelli della droga e i suoi legami con l’Italia

giovedì 1 Maggio

11:30 – 13:00 Sala del Dottorato
Siria: la guerra, i media, le verità

17:30 – 19:00 Hotel Brufani – Sala Raffaello
Media indipendenti in Russia: il caso di TV RAIN

21:00 – 22:30 Hotel Brufani – Sala Raffaello
Le città invisibili: ritratti dalla diaspora africana

venerdì 2 Maggio

12:00 – 13:30 Hotel Brufani – Sala Raffaello
Media e potere in America Latina oggi

Test: Google