Flash News
  • World inequality report 2018:… Per caso ho scoperto un report che tutti dovremmo leggere: World inequality report 2018. In poche pagine, basta guardare qualche grafico e improvvisamente il disagio…
  • Il culto della tecnologia… Sono quasi diventato intollerante alle conversazioni in cui l'oggetto è il culto della tecnologia. Discussioni sul nulla. In genere gli eventi di lancio di nuovi…
  • Lavoratori sfruttati nella fabbrica… Niente di nuovo verrebbe da dire, purtroppo. Ieri il Guardian pubblica l'ennesima inchiesta dove emerge che la produzione cinese di tecnologia non rispetta neanche le…
  • Come rompere la dipendenza… Ieri ho acceso la televisione per la prima volta da circa 6 settimane. Ho collegato il computer e ho visto l'ultima puntata di una serie…
  • Gli autunnali: storia della… Spesso si ignora quale e quanto lavoro ci sia dietro la copertina di un libro. Qui Luca Ricci racconta la genesi della copertina del suo…
Facebook Twitter Linkedin

World inequality report 2018: chi ha poco ha sempre meno, chi ha tanto ha sempre di più

Per caso ho scoperto un report che tutti dovremmo leggere: World inequality report 2018.

In poche pagine, basta guardare qualche grafico e improvvisamente il disagio sociale che anima diverse parti del mondo diventa subito più chiaro. Leggere le statistiche della crescita (o non crescita) del PIL mondiale racconta solo una parte della storia. La vera storia è che la distribuzione della ricchezza ha invertito la rotta negli ultimi 30 anni, in gran parte del mondo.

disuguaglianze

Continue reading “World inequality report 2018: chi ha poco ha sempre meno, chi ha tanto ha sempre di più”

La pubblicità che cambia e l’economia dell’abbonamento

Con buona pace dei miei amici librai, dalle mie fonti online ho trovato due libri appena pubblicati, molto molto interessanti per i lettori di questo blog (e per me!). Si tratta di due temi correlati: la pubblicità che cambia e l’abbonamento come modello di business.

La pubblicità che cambia

Ken Auletta ha pubblicato Frenemies. Una indagine sul mondo della pubblicità, intesa come industria, e sulla rivoluzione che il digitale ha portato. Considerando che la gran parte dei servizi online si basano su un modello supportato dalla pubblictà, è bene avere uno sguardo di insieme sul fenomeno, per vedere cosa ci aspetta.

L’economia dell’abbonamento

Continue reading “La pubblicità che cambia e l’economia dell’abbonamento”

Prigionieri del Presente

L’analfabetismo di ritorno e quello funzionale, come la deformazione della lingua, esercitano un impatto eversivo sull’equilibrio della società, sulla qualità della cittadinanza, sulla consapevolezza civile, e quindi su componenti determinanti per la tenuta di una buona democrazia. Gli italiani assumono i connotati dei sudditi, piú che dei cittadini: tanti, tantissimi sudditi, comparse rumorose sul palcoscenico di una società che si scompone e si frammenta. Sommando gli analfabeti funzionali agli analfabeti di ritorno, infatti, si arriva al 47 per cento degli italiani, in pratica la metà della popolazione.

Da Prigionieri del presente, Einaudi editore.

Ebbene sí, la iGeneration è tra noi

Athena ha trascorso gran parte dell’estate chiusa in camera da sola, attaccata al suo smartphone. «Piuttosto che stare con la mia famiglia, preferisco smanettare col cellulare e guardare Netflix. Non ho fatto altro per quasi tutte le vacanze. Ho passato piú tempo al telefono che con le persone vere». Quelli della sua generazione sono fatti cosí, dice. «Non sappiamo cosa sia la vita senza un iPad o un iPhone: non ci è stata data l’alternativa. A volte penso che vogliamo piú bene agli smartphone che alla gente vera».

Ebbene sí, la iGeneration è tra noi.

da Iperconnessi