Categorie
Web & Tech

Otter: trascrivere appunti vocali gratis

Otter è un servizio che permette di regstrare appunti vocali e trasformarli automaticamente in appunti scritti, da esportare e riutilizzare ovunque lo si voglia.

Categorie
Esperienze

Addio del.icio.us, è stato bello

del.icio.us è stato per anni citato e stracitato come uno dei primi esempi di servizi di social web. All’epoca il social bookmarking era una rivoluzione. Niente più segnalibri confinati sul proprio browser. Benvenuti i tag con cui organizzare e categorizzare l’informazione dal basso (folksonomy, parola caduta in disuso). Proprio grazie ai siti taggati dagli utenti, dal motore di ricerca di del.icio.us era possibile, con efficacia, ricercare un sotto insieme categorizzato e ragionato del web, utilissimo per trovare risorse specifiche. Per anni ho coltivato un network di relazioni su del.icio.us, dai cui link salvati mi era possibile imparare qualcosa di nuovo sull’evoluzione del web in senso collaborativo. Non c’erano Twitter, né Facebook, né Slideshare, né LinkedIn, né Pinterest. Praticamente nulla o quasi, salvo Flickr e qualche piattaforma di blog.

Categorie
Formazione permanente Web & Tech

104 insegnamenti sul futuro della rete

futuro.jpg

I monopoli in rete e soprattutto la crescita infinita, trimestre dopo trimestre, richiesta a tutte le aziende, incluse quelle online, rischiano di rompere il giocattolo dello sviluppo economico. Esagerato?

Ho letto Throwing Rocks at the Google Bus: How Growth Became the Enemy of Prosperity e ho estratto molti insegnamenti, per riflettere sul perché Google, Amazon, Facebook e Apple (e Microsoft) sono sempre più grandi e perché non è detto che questo sia un bene.

Seguono 104 note che mi piacerebbe molto discutere prima o poi in qualche sede, perché ne varrebbe veramente la pena. Ti invito a leggere il libro, prossimamente spero tradotto in italiano. Per stimolare la tua curiosità.

Buona lettura!

To use the metaphor of our era, we are running an extractive, growth-driven economic operating system that has reached the limits of its ability to serve anyone, rich or poor, human or corporate. Moreover, we’re running it on supercomputers and digital networks that accelerate and amplify all its effects. Growth is the single, uncontested, core command of the digital economy.


We optimized our platforms not for people or even value but for growth. So instead of getting more free time, we ended up getting less. Instead of getting more varieties of human expression and interaction, we pushed for more market-friendly predictability and automation.


That’s the game most of us now call the digital economy. It is accepted unquestioningly, because it stokes the flames of growth—however artificially. Companies with new technologies are free to disrupt almost any industry they choose—journalism, television, music, manufacturing—so long as they don’t disrupt the financial operating system churning beneath it all.


Winning the digital growth game is less a new sort of prosperity than it is a new way to execute business as usual: old wine in a new bottle.

Categorie
Formazione permanente

Prendere appunti in un libro digitale con Clippings.io

Ogni tanto mi piace condividere un testo che ho sottolineato in un libro letto recentemente. A volte trascrivo note e note in un post, come per i 71 insegnamenti di Marco Aurelio, uno dei miei post più letti.

No, non sto a trascrivere a mano frasi su frasi sottolineate, no. Uso un Kindle, che salva in un file tutti i passaggi sottolineati. Prendo questo file e lo carico su Clippings.io, collegando il Kindle al computer. Questa funzione, di per sé, vale il prezzo dell’acquisto di un ebook reader e del leggere digitale. Ti sfido a fare la stessa cosa leggendo un profumato e piacevole libro di carta.

Su Clippings.io ho tutte le note di tutti i libri (e documenti personali) che ho letto e salvato su Kindle. Le posso classificare, ricercare, copiare dove voglio, anche su questo blog. Una comodità impareggiabile per chi i libri non semplicemente li legge, ma li usa

By creating millions of networked people, financially exploited but with the whole of human intelligence one thumb-swipe away, info-capitalism has created a new agent of change in history: the educated and connected human being.

Citazione da PostCapitalism: A Guide to Our Future di Paul Mason