Categorie
Web & Tech

Il capitalismo della sorveglianza nell’era del Coronavirus

Technology is always ambivalent, and always has both benefits and drawbacks. But surveillance in particular is a dimension of tech that is explicitly about enacting power. And power, once given, is not only hard to take back, it is immensely difficult to wield fairly. In times of genuine fear, it can be easy to turn to a desire for authority; we must resist it, and in the face of a worrying global pandemic, turn to each other instead.

The Week

Un dibattito necessario che stiamo cominciando a fare è quali tecnologie implementare per tracciare i contagiati, attraverso lo smartphone, che tutti o quasi*, abbiamo in tasca. C’è il modello Singapore, il modello Cina, il modello Corea del Sud. A me non piace nessuno di questi. Che si tratti del governo, sorveglianza di stato, o aziende private, capitalismo della sorveglianza, il rischio di derive autoritarie è dietro l’angolo e la tecnologia, da sola, non ci salverà, né dal Coronavirus, né dall’emergenza climatica, né da altri problemi seri e globali. Per questo non c’è un’app, no.