Skip to content →

La Stampa cade su Sarah Palin in malo modo

Antefatto: Sarah Palin posa per Vogue, per una eventuale copertina, ma la stessa non uscirà mai. Un fan recupera con un fotoritocco e mette la sua ideale copertina, falsa, online.

Oggi La Stampa pubblica in prima pagina la notizia di Sarah Palin vice di McCain per la corsa alla Casa Bianca e ci affianca la stessa copertina taroccata, affermando che la stessa è autentica.

Una storia da mettere nel cassetto e tirare fuori ogni volta che qualcuno ti dirà:

  • Sì, ma i giornali sono meglio dei blog perché c’è il filtro editoriale;
  • Sì, ma i giornali hanno una propria credibilità e una storia che li rende autorevoli;
  • Sì, ma chi c’è dietro ad un blog? Come fai a capire se quello che scrive è vero o no? I giornali invece…
  • La carta stampata, sì che è vero giornalismo; alle redazioni Internet ci finiscono solo i polli…
  • Internet? Sai quante bufale girano? Non è affidabile, specie i blog.. vuoi mettere con i giornali?
  • Le notizie si recuperano sul campo, in presa diretta; i blogger col giornalismo casalingo non potranno mai raggiungere quel livello…
  • Citizen journalism? Boiate! Per fare il giornalista devi essere iscritto all’Ordine, solo così c’è la garanzia di qualità verso il lettore…
  • [Aggiungi la tua a piacere]

LEGGI: La prima pagina bufala de La Stampa di oggi (link attivo solo oggi)

[via Alessio via Paferrobyday]

Published in Media & Social media

45 Comments

  1. Igiornali risparmiano sugli abbonamenti alle agenzie fotografiche e vanno su Internet. Legittimo, ma senza fare i dovuti controlli fai le figure di cacca.

  2. Ma che scherziamo? L’Internèt dei bulletti che caricano i video fatti con il telefonino e scaricano impunemente materiale protetto da coyright non può mettere in discussione la serietà della carta stampata.
    😀

  3. ale ale

    c’è da dire che è fatto così bene che ci poteva cascare chiunque……………………..

  4. non è possibile, l’hanno fatta talmente grossa che sembra fatta apposta…

  5. giorgio giorgio

    io ho sentito dire anche: i giornali sono meglio perché si sfogliano.una frase pronunciata non dall’edicolante a me vicino, ma dal caporedattore di un quotidiano in cui ho lavorato.
    p.s. poi c’è quello (vecchio e depresso) che tira fuori l’uso del giornale per arrotolare il pesce… ma non è più la carta di una volta.

  6. Ed Ed

    Bel colpo, complimenti!

  7. Claudio Cicali Claudio Cicali

    Bravo Luca, bella lista. (@ale, fatto così bene!? Scherzi, vero?)

  8. gs gs

    ‘posa per una eventuale copertina che non uscirà mai’? d’accordo che quelli della stampa dovrebbero licenziarli, ma tu, figlio mio, non sai leggere.

  9. La figuraccia della Stampa (ma anche altri giornali hanno abboccato) è clamorosa e fai bene a sottolinearla. Per un giudizio sul rapporto tra stampa e internet, in un complessivo sistema di informazione, trovo però anche interessante il Corsera di oggi in cui si parla proprio della foto taroccata e del caso Karadzic, pure illuminante. Sul resto, ci aiuta un grande giornalista, Gianni Mura. ‘Per essere indiscussi, nel giornalismo, ma anche in altre cose come il ciclismo o la vita, bisogna essere morti’.

  10. Ormai quel che conta non è dove si scrive ma se si fa copia-incolla o se si lavora seriamente!

  11. Pam Pam

    I blogger si stanno sostituendo ai giornalisti e alcuni blog hanno più lettori di molti quotidiani affermati, grazie alla velocità di pubblicazione e di accesso alle notizie che garantisce un aggiornamento costante e in tempo reale. Credo che sia un fatto che la stampa non accetterà facilmente e continuerà a ‘dare addosso’ ai blog a lungo…

  12. Pandemia Pandemia

    caro anonimo gs, dimmi tu qual’è la storia allora.

    Sono tutto orecchie.

  13. gs gs

    secondo me se metti ‘sarah palin vogue’ sul noto sito gughel capisci da solo. vogue non mette misconosciute governatrici in copertina, neanche in prova, e ‘qual’ va senza apostrofo. ciao, sonc.

  14. Pandemia Pandemia

    Grazie gs per la lezione 🙂

    Peccato che Vogue l’abbia fotografata e intervistata veramente… oppure ho letto altre bufale in giro?

  15. gs gs

    non è difficile, però. cioè, io lo rispiego pure, però non era difficile neanche alla prima. vogue l’ha intervistata e fotografata, e ha regolarmente pubblicato il servizio. che ti pare possa contenere quella foto? ti pare, al di là del’implausibilità di vogue che provina governatrici per copertina, che quella sia una foto da copertina di vogue? o anche solo da inserzione, di vogue? dopodiché, sono domande retoriche. nel senso che il mio spirito didattico si è esaurito.

  16. L’ultima cosa detta da Pam mi pare proprio una cacchiata, guarda caso tra i blog più popolari in Italia, ci sono molti(ssimi) blog fatti da giornalisti.
    E anche l’affermazione che ‘ alcuni blog hanno più lettori di molti quotidiani affermati’ è una castroneria pazzesca.

  17. Questa non è questione ‘internet meglio dei giornali’ o viceversa: questa è una clamorosa cazzata fatta da qualche redattore. Come si fa a non vedere che è un fotomontaggio, è troppo palese!

  18. Ennesimo errore di una stampa a livelli davvero ridicoli!!!

  19. Maria Maria

    ‘Internet? Sai quante bufale girano? Non è affidabile’, hai scritto scherzosamente

    In effetti proprio fidandosi di internet la (s)Tampa ha fatto quella figuraccia 🙂
    (‘tampa’ in torinese sta per figura di m.)

    La mia opinione conclusiva? Solo nei giornali esiste un livello di controllo superiore alle forze e al tempo di chi scrive. Errare è umano sia nei giornali sia nei blog. Nei giornali dovrebbe essere meno frequente, tutto lì.

  20. Pandemia Pandemia

    Tutta ‘sta storia per un ‘eventuale’ di troppo? 🙂

    Sai com’è, di gossip non me ne intendo.

    Ora ho capito comunque. Meglio tardi che mai 😉

  21. gs gs

    forse, se invece di produrti in faccette ti procurassi un vocabolario, poi sapresti almeno cosa vuol dire, gossip, e quanto c’entri una fava, intendersene di gossip (ammesso che l’espressione abbia un qualche significato primario, oltre a quello secondario di farmi sapere che sei una persona seria, tu, perdindirindina, non ti occupi di future vicepresidenti degli stati uniti, specie se costoro hanno la frivolezza di comparire su giornali illustrati), quanto, dicevo, ‘intendersene di gossip’ ben difficilmente sia traducibile in ‘dimostrare doti minime di comprensione di una storia che ti è stata raccontata in almeno due lingue da una serie di fonti che diamo per scontato tu, prima di linkare, abbia letto.’

  22. Anche io sono dell’opinione che i giornali sono ‘meglio’ dei blog. Se non altro, in mancanza d’altro, si possono sempre riutilizzare in bagno.(Chiedo scusa a tutti, ma era troppo allettante)

  23. Igiornali risparmiano sugli abbonamenti alle agenzie fotografiche e vanno su Internet. Legittimo, ma senza fare i dovuti controlli fai le figure di cacca.

  24. Ma che scherziamo? L’Internèt dei bulletti che caricano i video fatti con il telefonino e scaricano impunemente materiale protetto da coyright non può mettere in discussione la serietà della carta stampata.
    😀

  25. ale ale

    c’è da dire che è fatto così bene che ci poteva cascare chiunque……………………..

  26. non è possibile, l’hanno fatta talmente grossa che sembra fatta apposta…

  27. giorgio giorgio

    io ho sentito dire anche: i giornali sono meglio perché si sfogliano.una frase pronunciata non dall’edicolante a me vicino, ma dal caporedattore di un quotidiano in cui ho lavorato.
    p.s. poi c’è quello (vecchio e depresso) che tira fuori l’uso del giornale per arrotolare il pesce… ma non è più la carta di una volta.

  28. Ed Ed

    Bel colpo, complimenti!

  29. Claudio Cicali Claudio Cicali

    Bravo Luca, bella lista. (@ale, fatto così bene!? Scherzi, vero?)

  30. gs gs

    ‘posa per una eventuale copertina che non uscirà mai’? d’accordo che quelli della stampa dovrebbero licenziarli, ma tu, figlio mio, non sai leggere.

  31. Pandemia Pandemia

    caro anonimo gs, dimmi tu qual’è la storia allora.

    Sono tutto orecchie.

  32. gs gs

    secondo me se metti ‘sarah palin vogue’ sul noto sito gughel capisci da solo. vogue non mette misconosciute governatrici in copertina, neanche in prova, e ‘qual’ va senza apostrofo. ciao, sonc.

  33. Pandemia Pandemia

    Grazie gs per la lezione 🙂

    Peccato che Vogue l’abbia fotografata e intervistata veramente… oppure ho letto altre bufale in giro?

  34. gs gs

    non è difficile, però. cioè, io lo rispiego pure, però non era difficile neanche alla prima. vogue l’ha intervistata e fotografata, e ha regolarmente pubblicato il servizio. che ti pare possa contenere quella foto? ti pare, al di là del’implausibilità di vogue che provina governatrici per copertina, che quella sia una foto da copertina di vogue? o anche solo da inserzione, di vogue? dopodiché, sono domande retoriche. nel senso che il mio spirito didattico si è esaurito.

  35. Pandemia Pandemia

    Tutta ‘sta storia per un ‘eventuale’ di troppo? 🙂

    Sai com’è, di gossip non me ne intendo.

    Ora ho capito comunque. Meglio tardi che mai 😉

  36. gs gs

    forse, se invece di produrti in faccette ti procurassi un vocabolario, poi sapresti almeno cosa vuol dire, gossip, e quanto c’entri una fava, intendersene di gossip (ammesso che l’espressione abbia un qualche significato primario, oltre a quello secondario di farmi sapere che sei una persona seria, tu, perdindirindina, non ti occupi di future vicepresidenti degli stati uniti, specie se costoro hanno la frivolezza di comparire su giornali illustrati), quanto, dicevo, ‘intendersene di gossip’ ben difficilmente sia traducibile in ‘dimostrare doti minime di comprensione di una storia che ti è stata raccontata in almeno due lingue da una serie di fonti che diamo per scontato tu, prima di linkare, abbia letto.’

  37. Anche io sono dell’opinione che i giornali sono ‘meglio’ dei blog. Se non altro, in mancanza d’altro, si possono sempre riutilizzare in bagno.(Chiedo scusa a tutti, ma era troppo allettante)

  38. Ennesimo errore di una stampa a livelli davvero ridicoli!!!

  39. La figuraccia della Stampa (ma anche altri giornali hanno abboccato) è clamorosa e fai bene a sottolinearla. Per un giudizio sul rapporto tra stampa e internet, in un complessivo sistema di informazione, trovo però anche interessante il Corsera di oggi in cui si parla proprio della foto taroccata e del caso Karadzic, pure illuminante. Sul resto, ci aiuta un grande giornalista, Gianni Mura. ‘Per essere indiscussi, nel giornalismo, ma anche in altre cose come il ciclismo o la vita, bisogna essere morti’.

  40. Maria Maria

    ‘Internet? Sai quante bufale girano? Non è affidabile’, hai scritto scherzosamente

    In effetti proprio fidandosi di internet la (s)Tampa ha fatto quella figuraccia 🙂
    (‘tampa’ in torinese sta per figura di m.)

    La mia opinione conclusiva? Solo nei giornali esiste un livello di controllo superiore alle forze e al tempo di chi scrive. Errare è umano sia nei giornali sia nei blog. Nei giornali dovrebbe essere meno frequente, tutto lì.

  41. Ormai quel che conta non è dove si scrive ma se si fa copia-incolla o se si lavora seriamente!

Comments are closed.