Skip to content →

CNNMoney: il video nativo è già su Slideshare, altro che NYTimes e Facebook

thestreet

Dalla conferma di ieri del New York Times della trattativa per pubblicare contenuti integrali direttamente su Facebook, il dibattito sul rapporto piattaforme social e giornali/editori si è riaperto. Mossa geniale per New York Times (e compagnia), che mette un piede nel futuro, o errore con conseguenze drammatiche, altro chiodo sulla bara dell’estinzione e della dipendenza dai grandi player internet, che non regalano nulla e già dominano in tempo speso e utenti?

Pochi (compreso il sottoscritto) hanno notato come il fenomeno non sia qualcosa prossimo a venire, ma è già realtà.

CNNMoney e TheStreet, due colossi dell’informazione finanziaria americana, quatti quatti hanno stretto un accordo con LinkedIn per pubblicare video su Slideshare (!). Esatto, video! Slideshare è una piattaforma nata per condividere presentazioni e documenti, in formato PowerPoint, PDF, Doc, ma non video! Perché un cambiamento simile che snatura il significato e la funzione di Slideshare? per i soldi ovviamente.

LinkedIn non poteva rimanere fuori dalla festa del video (e della pubblicità video) e cosa ha pensato di mettere in campo? Slideshare, l’unico suo asset dotato di un player, simile al player video di YouTube. Per ora i partner sono pochi ma di calibro, come CNNMoney e TheStreet appunto. Pubblicano video integrali senza ottenere nulla da Slideshare, per avere visibilità su una piattaforma considerata per un pubblico business.

I numeri non sono esaltanti, con il video più visto di TheStreet a 22.000 visualizzazioni e CNNMoney fermo a meno di 8.000. Vedi a seguire:

Uno degli ultimi video sulla pagina facebook di CNNMoney ha fatto in confronto 13.000 visualizzazioni in 6 ore.

3 life lessons from Warren Buffett that we could all use: http://cnnmon.ie/1C8C1S5 w/ The Motley Fool

Posted by CNNMoney on Tuesday, March 24, 2015

LinkedIn rischia di compromettere l’immagine (e la community) di Slideshare per raggiungere un obiettivo che non è e non sarà alla sua portata: combattere con Facebook in campo video. Ne vale veramente la pena? CNNMoney sperimenta, LinkedIn rischia.

Published in Lavora meglio Media & Social media