Skip to content →

Categoria: Web & Tech

Alt all’obsolescenza programmata

In Francia c’è una legge che impone ai produttori di determinate tipologie di prodotto elettronico, dall’inizio del 2021, di autocertificare un indice di riparabilità per i prodotti messi in commercio. A un anno dall’entrata dalla legge, un report fa il punto sugli effetti della legge.

In sintesi: c’è ancora molto da fare, per migliorare le certificazioni e per promuovere la legge sui consumatori. Mi sembra un’iniziativa che dovremmo replicare. Le intenzioni sono più che buone e gli effetti si vedranno anno dopo anno.

Continua a leggere Comments closed

Pulizie digitali: addio Goodreads e LibraryThing

Preso da un impeto di pulizia digitale, ho cancellato due profili social ancora in vita.

Goodreads è da tempo nella lista nera, esattamente dal marzo 2019, momento in cui ho deciso che non avrei più alimentato le informazioni sulle mie letture, possedute da Amazon. Ho lasciato il profilo attivo e non presidiato. In un paio di occasioni ho esportati i dati per reimportarli in altri servizi concorrenti. Per anni ho impiegato molto tempo ad ammirare le mie statistiche di lettura, a caricare dati sui libri letti. In qualche caso anche ad aggiornare giorno per giorno l’andamento della lettura di un libro. C’è chi si diverte o si motiva così. Io non ne ho bisogno. Non ho bisogno di avere suggerimenti dalla community, perché ne ho abbastanza da tutti gli altri canali che uso.

Per quest’ultimo motivo ho chiuso anche il profilo su LibraryThing. Mi piaceva l’idea di conoscere l’associazione … Continua a leggere

2 Comments

Security key: SoloKeys è prodotta in Emilia Romagna!

Un paio di giorni fa mi è venuta voglia di comprare una security key, ovvero una chiavetta USB (o USB-C) da usare come secondo passaggio di verifica dell’identità, insieme (o al posto) alla password di un account, in alternativa alla conferma con un SMS o con una app di verifica. Il vantaggio è che la chiavetta può essere inserita nel computer in cui lavori o, con un tap via NFC, essere associata al tuo smartphone, e così diventa praticamente impossibile che qualcuno entri nei tuoi profili.

Un livello di sicurezza che i più non necessitano, ma che tutto sommato è a buon mercato, visto che la chiavetta costa circa 25-50 euro a seconda del modello e del produttore.

Sono partito da Yubikey e sono arrivato a SoloKeys. Nello scrivere questo post sono andato a fare una verifica e ho scoperto che è in corso una campagna di raccolta … Continua a leggere

One Comment

L’insostenibile leggerezza degli NFT

Credit: Kadir Celep

Si fa tanto parlare di NFT che mi è venuta voglia di dedicargli un post. Lo spunto definitivo viene da un articolo pubblicato da Real Life Magazine, rivista online ricca di spunti originali. Ne ho preso alcuni estratti da commentare insieme.

NFT: l’ultima mania del capitalismo finanziario

NFTs are the perfect expression of art-world-as-financial-bubble. As with all bubbles, the details may be obfuscating, but the basic phenomenon is very simple: The more people who can be brought to agree that some arbitrary object is valuable, the more valuable it becomes. In other words, crypto-currencies like Bitcoin and crypto-related investments like NFTs are a pyramid scheme disguised by the Nolan effect. The “valuelessness” of the object and the absurdity of the markets that appear to trade it only seems obvious in hindsight, as has been the case since the early-capitalist Dutch tulip craze.

Da utente della rete … Continua a leggere

Comments closed

Le distorsioni dell’economia digitale: i servizi terzi di consegna a domicilio

Più l’economia digitale diventa di massa, più influenza le nostre abitudini quotidiane, più c’è spazio per distorsioni, che non perseguono né l’interesse di chi le usa, né di quello di chi dovrebbero supportare economicamente. L’ultimo esempio in ordine di tempo è dato dalle app che consentono di ordinare online da un ristorante e ricevere a casa il cibo. Tutto ciò che è comodo e conveniente ha un prezzo da pagare, che qualcuno paga, direttamente o indirettamente. L’utente finale medio guarda alla comodità e non si fa troppe domande, purtroppo. … Continua a leggere

Comments closed

Le app per il tracciamento dei contatti non ci salveranno

I soluzionisti della tecnologia, quelli che pensano che la tecnologia salverà il mondo – c’è un’app per tutto -, spingono per le app per il contact tracing, come elemento fondamentale della strategia per permetterci di tornare, più o meno, alla vita di prima. Una volta che saranno disponibili, tutti le installeranno e in breve tempo saremo in grado di tracciare i contagiati asintomatici e mettere tutti i loro contatti in isolamento domiciliare, per 14 giorni. Tutti gli altri torneranno a fare la vita di prima. Giusto? Sbagliato, molto sbagliato.… Continua a leggere

4 Comments