Skip to content →

Tag: foto

F*ckr, ultimo atto

Quei simpaticoni di Flickr passeranno dalle parole ai fatti in 3 giorni, weekend incluso. Così mi hanno scritto poco fa:

Ciao pandemia, A partire dal 1º maggio 2022, Flickr inizierà ad applicare le modifiche annunciate che riguardano i nuovi limiti ai contenuti con restrizioni e soggetti a moderazione per gli account gratuiti. In breve: gli account gratuiti con contenuti soggetti a moderazione o restrizioni saranno considerati in violazione dei nostri termini di servizio e verranno rimossi. Gli utenti sorpresi a violare i termini di servizio dovranno abbonarsi a Flickr Pro o rimuovere i contenuti illeciti. Queste modifiche non impediranno di visualizzare o nascondere i contenuti soggetti a moderazione o restrizioni. Ulteriori informazioni sono contenute in questo video. I membri di Flickr con account gratuito che vogliono continuare a ospitare o caricare contenuti soggetti a moderazione o restrizioni dovranno abbonarsi a Flickr Pro entro il 1º maggio. – Il team di

Continua a leggere One Comment

Pixelfed: la risposta indie e federata a Instagram

Senza pubblicità, senza tracciamento, senza algoritmi che manipolano quello che vedi, open source, gratuito e federato. Questo è Pixelfed, la risposta dal basso a Instagram. Pixelfed è l’alternativa etica che permette di condividere foto senza fare il mezzadro digitale a favore di FACEBOOK. Certo, se apri un profilo non viene dietro tutto il seguito che ti sei creato su Instagram, per nulla.

Aprire un profilo è questione di un minuto e le funzionalità sono in tutto e per tutto simili a Instagram, algoritmo e pubblicità a parte. Puoi scegliere tra uno dei diversi server federati che si avvalgono della piattaforma di Pixelfed. Io mi sono iscritto su piconic, trovato per caso navigando tra amanti dell’indieweb, del web independente e decentralizzato (caveat: se passi il tuo tempo dentro i recinti chiusi di Facebook, probabile che di servizi simili non ne sentirai mai parlare. Per questo i blog oggi sono più … Continua a leggere

2 Comments

La vita online dei minorenni, loro malgrado

Curioso articolo sui bambini che scoprono di avere già una vita online, grazie alle loro foto pubblicate dai… genitori.

Hayden, a 10-year-old, said he realized several years ago that his parents used a dedicated hashtag including his name on photos of him. He now monitors the hashtag to make sure they don’t post anything embarrassing.

https://www.theatlantic.com/technology/archive/2019/02/when-kids-realize-their-whole-life-already-online/582916/Continua a leggere

Comments closed

Dei genitori che pubblicano foto di figli

Non ho mai capito i genitori che pubblicano online foto dei propri figli minorenni.

As Facebook turns fourteen, with Twitter, Instagram, and Snapchat following closely behind, it’s a pivotal time to be thinking about children’s rights online. Over the years, parents around the world have shared posts about their children, from first steps to tantrums to hilarious moments (“Charlie bit my finger!”). Kids who are now old enough to have their own social-media accounts—the minimum age for a Facebook is thirteen—have likely had most of their lives documented and curated online, largely without their permission or input.

What some now call “sharenting” began well before we really knew the potential impact of social media. In the past few months, I’ve wondered how my sharing photos of Leo might affect him now and in the future—and how holding back might affect me. Maybe the problem with sharenting, I’ve realized, is

Continua a leggere 5 Comments

Unsplash: 10 foto di qualità ogni giorno, tutti i giorni, gratis

fotografo

Se ti fossi chiesto da dove vengono le foto che sto usando sui miei blog da alcune settimane, la risposta è Unsplash. Si tratta di una community di fotografi che mette a disposizione le proprie foto, gratuitamente. La direzione del sito ne seleziona 10 tra le migliori e le promuove ogni giorno. Settimana dopo settimana l’archivio delle foto si arricchisce di foto ad alta risoluzione e di alta qualità. Per ogni foto è possibile infatti scaricare la versione ad alta risoluzione e usarla liberamente.

Ogni foto ha un link al profilo dell’autore fotografo che l’ha realizzata e resa disponibile.

Unsplash va preso più come un sito a cui attingere per foto che ispirano, più che a un vero e proprio motore di ricerca, anche se la funzione di ricerca esiste (in inglese) perché ogni foto è inserita con alcuni tag.

Buona caccia fotografica!

Unsplash

caneContinua a leggere

Comments closed