Skip to content →

Tag: Libri

UPDATE Alla Camera dei deputati il formato e-book e e-pub

ePub

Beata ignoranza. Leggo oggi su Repubblica nell’articolo sui nuovi parlamentari in arrivo alla Camera:

Lo ‘scaffale virtuale’. Al momento della registrazione viene fornita ai deputati anche un’applicazione per poter scaricare sui loro tablet tutti gli atti parlamentari, sfogliabili e consultabili così in ogni momento con la possibilità di un risparmio di carta e di spazio. Il tutto anche in formato e-book e e-pub.

Chi ha scritto l’articolo (o chi ha scritto la nota d’agenzia) non capisce una mazza di ebook. Affianca e-book e e-pub come fossero due formati di libro digitale, ma solo ePub lo è e non e-pub. Siamo messi male, ahinoi. Un ritardo culturale che i giornalisti dovrebbero per primi colmare. Così invece non si fa altro che aggiungere ignoranza a ignoranza.

UPDATE

Onore al merito, Repubblica previa segnalazione ha prontamente corretto l’errore. Bravi.

ePub su WikipediaContinua a leggere

One Comment

Collaboriamo? Cartoline dall’economia della condivisione

collaboriamo

Da pochi giorni in libreria Collaboriamo!*, il libro di Marta Mainieri dedicato all’economia della condivisione. Di cosa si tratta? Marta racconta casi italiani e internazionali di servizi web che noi tutti possiamo usare per condividere oggetti che non utilizziamo a pieno, per risparmiare, entrare in relazione con altre persone e aiutare a ridurre il nostro impatto sul pianeta. Ti pare poco?

Il libro è pubblicato nella collana Web & Marketing 2.0 di cui sono curatore ed è disponibile su carta ed ebook (tra qualche giorno).

Collaboriamo gode inoltre di un sito dove sono raccolto tutti i siti più importanti che si rifanno all’economia della condivisione. Merita un giro.

La scorsa settimana ho avuto il piacere di chiacchierare con Marta per presentare il suo libro di fronte al pubblico della Social Media Week di Milano. A seguire uno storify che riassume i momenti più curiosi di questa conversazioneContinua a leggere

Comments closed

La ricetta contro l’information overload? Il motore dell’apocalisse

APOCALISSE

Contro l’information overload, da questa settimana sperimenterò il “motore dell’apocalisse iimminente”, scoperto per caso da Rodrigo Franco su Medium (bella piattaforma di blog dove ho trovato recentemente molti spunti di lettura).

In cosa consiste? Si tratta di un metodo per filtrare l’informazione in ingresso, senza esserne sopraffatti. Allo stesso tempo il metodo vuole ampliare il tempo dedicato alla lettura di libri. Le regole sono tre, molto semplici, precedute da un paio di consigli di strumenti da adottare.

Il consiglio iniziale è di filtrare l’informazione aggregando le fonti in pochi luoghi circoscritti. Rodrigo consiglia Google Reader per i feed RSS e poche selezionate newsletter. Personalmente preferisco associare a Google Reader Twitter e Zite, l’app che aggrega le news su iPad. Fatto questo, il secondo consiglio è di adottare uno strumento per salvare gli articoli importanti da leggere in un secondo momento. Il mio consiglio è Instapaper, utile per … Continua a leggere

Comments closed

Content marketing per il B2B

Aggiornato il 1/3/2016

social media B2B

Content marketing è la parola chiave che uso più spesso durante le giornate di formazione che svolgo in giro per l’Italia, ultima la settimana scorsa con gli amici della diplomazia olandese in Italia. Il content marketing (novità 2016 in libreria) è lo strumento chiave anche per le aziende che lavorano con altre aziende (B2B).

A tale scopo suggerisco le due seguenti presentazioni, ricche di spunti in tal senso, e una capatina in libreria a leggere Social Media B2B*, che ho fatto tradurre da Hoepli in Italia e che è appena uscito.

Buona lettura!

* link affiliato Amazon… Continua a leggere

Comments closed

Anobii, il social network sui libri con le ragnatele intorno

nuovo Anobii

Era nell’aria da tempo, ma alla fine il dado è stato tratto: Anobii diventa una appendice di un libreria digitale pensata per il Regno Unito. Era solo questione di tempo e l’annuncio è arrivato. Il progetto di trasformare Anobii da un social network di lettori a un negozio di ebook sta per compiersi, con il passaggio del nuovo sito a un nuovo dominio, quello del suo azionista principale, che ne ha preso la maggioranza a una sterlina nel corso dello scorso anno.

Cosa significa per gli utenti italiani di Anobii? La direzione assicura che Anobii.com, il vecchio sito, rimarrà attivo e godrà di un team di sviluppo dedicato. Sembra tutto ok quindi, ma non lo è per nulla. Il vecchio Anobii è già vecchio da tempo, rispetto all’evoluzione dei servizi dei social network nel campo librario e ora è stato ufficializzato che non è più una priorità per la … Continua a leggere

8 Comments

Lettori forti cercasi in Italia: ricerca ISTAT 2012

ebook a colazione

Invece di preoccuparci se gli italiani leggono tanti o pochi ebook, dovremmo tutti interessarci a leggere e far leggere di più. L’ISTAT nella sua ultima ricerca Noi Italia snocciola qualche dato anche sui lettori e non c’è da rallegrarsi più di tanto.

Nel 2012 solo il 46,0 per cento della popolazione dichiara di aver letto almeno un libro nel tempo libero nell’arco di dodici mesi. Tra i lettori di libri, inoltre, una quota consistente dichiara di aver letto al massimo tre libri nell’ultimo anno (46,0 per cento), contro un’incidenza decisamente più contenuta di quanti affermano di averne letti minimo 12 (il 14,5 per cento).

Il 14,5% dichiara di leggere almeno un libro al mese! Mi piacerebbe sapere quanto potrebbe essere chi legge un libro a settimana, ma il dato non c’è. Pur nella crisi, sembra che la platea si sia allargata, almeno un po’, probabilmente per merito dei più … Continua a leggere

Comments closed