Skip to content →

Tag: paywall

Leggere senza paywall i tuoi giornali online preferiti

Aggiornamento 31/3/2020

Per Firefox puoi usare questa estensione e cliccare su download

Per Chrome quest’altra.

Da inizio anno si è tornato a parlare di paywall, ovvero del tentativo dei giornali online di far pagare i propri lettori quando superano un certo numero di articoli letti. L’esempio viene dal New York Times, il primo giornale importante ad aver deciso di prendere questa strada. Negli anni è stato seguito da Washington Post, Financial Times, The Economist, HBR, New Yorker e altri. Tutti questi giornali hanno sempre avuto un paywall poroso, che permetteva agli utenti di aggirare il blocco in alcune occasioni, come una ricerca da Google e il click dell’articolo indicizzato.

A quanto pare il Wall Street Journal ha messo fine a questo trucco, ma ha lasciato la porta aperta. C’è chi ci si è infilato e ha creato una estensione facile facile per Google Chrome, che consente … Continua a leggere

One Comment

Pressreader, un modo vecchio e nuovo di leggere i giornali online

La Stampa ha appena lanciato premium per leggere dal web gli articoli della carta stampata in un nuovo modello di abbonamento. Altri giornali usano questo sistema per valorizzare sul digitale i contenuti prodotti dalla redazione che cura l’edizione per la carta. Da tempo credo che questa non sia la strada per monetizzare l’informazione in digitale, se non per una quota parte.

Certo, fino a prima di internet, ogni lettore di carta aveva un suo giornale preferito, al quale era affezionato, comprandolo tutti i giorni o abbonandosi. I lettori più esigenti leggevano più di un giornale, spesso perché pagava qualcun altro (il datore di lavoro, l’azienda, ecc.) Far transitare questi lettori al digitale, con l’offerta del PDF fruibile dal proprio tablet o cellulare, sembra il primo passaggio naturale. Oggi siamo fermi a questo stadio o poco più, perché è questo che il lettore vuole, si dice.

A mio avviso la stragrande … Continua a leggere

Comments closed

La telenovela di Repubblica a pagamento

repubblica

Ormai è diventata una telenovela. Ogni 3 mesi circa, l’Ing. De Benedetti se ne torna con una dichiarazione su Repubblica.it con contenuti a pagamento. Ieri è tornato sull’argomento con una dichiarazione nell’assemblea degli azionisti del Gruppo L’Espresso. Consiglio di dare una occhiata alla presentazione con ricchi dati sull’andamento del gruppo, online incluso.

Se e mai Repubblica attiverà il famigerato paywall, da quanto dice De Benedetti, la situazione non dovrebbe poi cambiare granché. La mia previsione, se il modello è il New York Times, considerando come si muove oggi Repubblica.it, è che il cambiamento avverrà soltanto sugli articoli prodotti per l’edizione cartacea e pubblicati online.

In pratica, dal modello attuale in cui la mattina le aperture prese dalla carta sono limitate nel testo e aperte soltanto a metà giornata, con l’invito a comprare il giornale, si passerà a un filtro con gli articoli integrali, limitati nella consultazione. In pratica … Continua a leggere

One Comment

2013, l’anno del paywall in Italia?

Aggiornamento 2017: neanche a dirlo, il paywall si è rivelato una bufala. Solo il Corriere della sera ne ha messo in piedi uno, molto poroso. Repubblica ha compito 20 anni e di muri non se ne sono ancora visti. Chiacchiere da pollaio, se qualcuno aveva qualche dubbio.

Webnews riprende le dichiarazioni di Carlo De Benedetti sul probabile lancio di un paywall su Repubblica.it nel corso del 2013. I dettagli non sono stati a quanto pare delineati, ma in sostanza il paywall sul modello New York Times dovrebbe prevedere un tetto massimo di articoli che ogni utente può leggere prima di vedersi innalzato un muro che cade solo in presenza di un abbonamento. Oggi su Repubblica buona parte degli articoli pubblicati sulla carta sono già disponibili soltanto con un abbonamento digitale, Repubblica+ (puoi avere due mesi gratis fino a fine anno). Repubblica.it è il giornale più letto in Italia, con quasi … Continua a leggere

2 Comments