Skip to content →

Tag: podcast

La rivoluzione dei podcast, o forse no

Mi svesto dei panni di autore di un podcast, seppur piccolo e limitato, per mettermi nei panni di ascoltare di podcast e fare una critica: i podcast possono essere un buon complemento all’interno della propria dieta informativa, ma con moderazione.

C’è stato un periodo della mia vita in cui ero un fan assoluto dei podcast. Ne ascoltavo almeno una quarantina, li ascoltavo 2-3 ore al giorno e ogni momento in cui potevo infilarne l’ascolto di uno era buona cosa: in viaggio in treno, a passeggio, durante l’esercizio fisico, nel cucinare e nel consumare i pasti e ovviamente in auto (disclaimer: passo pochissimo tempo alla guida). Ero innamorato di podcast di vario genere: informazione, opinioni su temi diversi, interviste, radiodramma, commedia, memoir. Ne seguivo tanti e ne cercavo di nuovi. Poi ho smesso e non ho più ripreso come prima. Cosa è successo?

Il punto di svolta è stata … Continua a leggere

7 Comments

Podcast, il fenomeno del… 2016

Avere un archivio di pensieri sotto forma di blog aiuta a contestualizzare alcune tendenze, come quella del podcast. Nel lontano 2006 avevo l’ardire di scrivere che i podcast erano il fenomeno del momento, semplicemente perché sui media americani se ne cominciava a parlare.

Avanti nel 2019, i podcast negli USA hanno costruito una piccola economia di qualche centinaio di milioni di dollari di ricavi, che sono noccioline rispetto agli investimenti totali sul digitale. Questo gruzzoletto ha permesso di attrarre investimenti in contenuti che cominciano a essere apprezzati dal vasto pubblico.

In Italia? Tolti una manciata di podcast indipendenti che hanno un seguito da programma televisivo in tarda nottata, non c’è nulla. Chi produce podcast sono fondamentalmente le radio nazionali. Il resto sono esperimenti senza ricavi o sussidiati minimamente da StoryTel e Audible, con monetizzazione di centesimi di euro per ogni streaming. Probabile che tra un po’ di tempo anche … Continua a leggere

Comments closed