Flash News
  • Siamo persone complesse Maybe if we all gave each other the space to be complex people — not reduced to public perception, our professional bios, our LinkedIn profiles,…
  • Lettere ed email Azzeccata riflessione sull'uso dell'email oggi. Revving the Treadmill of Life https://www.jamierubin.net/2019/01/16/revving-the-treadmill-of-life/
  • Burning, ti brucia dentro L'osanna della critica internazionale a Burning è strameritato. Un film eccezionale. Venduto in 100 paesi a Cannes, chissà se e quando uscirà in Italia. Se…
  • Il bias politico dei… Magari c'è qualcuno che ha fatto uno studio simile per l'Italia? via
  • Nuovo Twitter desktop? Sembra che Twitter stia sperimentando una grafica semplificata, a due colonne. Quanto è diffuso l'esperimento? Apprezzabile.
Facebook Twitter Linkedin
Media & Social media

Alla ricerca del blogroll del 2019

Da un articolo che attendeva mesi su Pocket per essere lavorato, sto spulciando una lista di blog altamente selezionati dove ho già trovato delle perle (vedi post precedenti).

Buon proposito del nuovo anno è ricreare una bella lista di blog consigliati tra quelli che apprezzo di più. Per contrastare la deriva social, non bisogna solo predicare, ma razzolare. Un bel blogroll mi sembra l’uovo di Colombo.

Intanto goditi blog che trovi in questa lista. Se ne hai da suggerire, di originali, sei il benvenuto. Grazie

4 Comments

  1. Ti seguo da parecchio, ma è il primo commento che lascio.
    La nuova direzione del blog e della mailing list mi piacciono (sto seguendo/cercando di seguire un percorso simile?).
    Sarebbe anche interessante un blogroll italiano, non tanto per la lingua (non un problema), ma per una maggiore attinenza alla realtà locale italiana.
    Per altro vedo tanta “concorrenza” nei blog italiani e poca collaborazione (che poi era il punto di partenza, no?)
    Spero che un giorno posterai qualcosa di simile al blog roll di questo post, ma in italiano (anche da costruire).
    Grazie per le tue riflessioni e spunti!
    E.

  2. Emilio, hai ragione e colgo il tuo spunto. La blogosfera italiana che ho semore seguito è diventata un cimitero. Credo di avere sì e no, a memoria, un blog in italiano tra i miei feed RSS. Ci sarà anche una sezione italiana, promesso 🙂

Comments are closed.