Flash News
  • La scuola della vita Quest'anno ho dedicato non poco tempo a studiare come migliorare le mie relazioni personali. Un contribuito importante, oltre a varie letture, è venuto dal canale…
  • Una Pandemia lunga 16… Un altro anno è passato. Un anno con poco blogging, ma comunque ricco di contenuti. Meno condivisione in pubblico, più comunicazione in privato, più relazioni…
  • I bias della comunicazione… Nicholas Carr sa essere perfido quando vuole, ma coglie il punto. I mezzi di comunicazione digitale non sono neutrali e stanno influenzando il nostro modo…
  • Internet come Disneyland Today the internet is much more like Disneyland. If I’m building a restaurant in Disneyland and Disneyland thinks I’m making too much money, they may…
  • 10 competenze sviluppate dai… Leggere aiuta a sviluppare tante utili soft skill. Reading a lot of books isn’t about passing a few moments before bedtime. It takes discipline and…
Facebook Twitter Linkedin

World inequality report 2018: chi ha poco ha sempre meno, chi ha tanto ha sempre di più

Per caso ho scoperto un report che tutti dovremmo leggere: World inequality report 2018.

In poche pagine, basta guardare qualche grafico e improvvisamente il disagio sociale che anima diverse parti del mondo diventa subito più chiaro. Leggere le statistiche della crescita (o non crescita) del PIL mondiale racconta solo una parte della storia. La vera storia è che la distribuzione della ricchezza ha invertito la rotta negli ultimi 30 anni, in gran parte del mondo.

disuguaglianze

Continue reading “World inequality report 2018: chi ha poco ha sempre meno, chi ha tanto ha sempre di più”

Equilibrio digitale oggi #7: Leggi per scrivere meglio

Curare un blog è un utile passatempo. Ciò che si può imparare è tanto.

The best way to become a better writer is to read more and not just about a single subject matter. Why? Reading is the best way to generate new ideas. Every person has a different perspective on life. This comes from different experiences, cultural ideas, values, etc. You know things I don’t know. You can make connections I can’t make. By reading, you are allowing these unique connections to flourish, which can make you a better writer.

https://ofdollarsanddata.com/seven-things-i-learned-from-one-year-of-blogging-yes-this-is-clickbait-664b3334c693

La pubblicità che cambia e l’economia dell’abbonamento

Con buona pace dei miei amici librai, dalle mie fonti online ho trovato due libri appena pubblicati, molto molto interessanti per i lettori di questo blog (e per me!). Si tratta di due temi correlati: la pubblicità che cambia e l’abbonamento come modello di business.

La pubblicità che cambia

Ken Auletta ha pubblicato Frenemies. Una indagine sul mondo della pubblicità, intesa come industria, e sulla rivoluzione che il digitale ha portato. Considerando che la gran parte dei servizi online si basano su un modello supportato dalla pubblictà, è bene avere uno sguardo di insieme sul fenomeno, per vedere cosa ci aspetta.

L’economia dell’abbonamento

Continue reading “La pubblicità che cambia e l’economia dell’abbonamento”

Prigionieri del Presente

L’analfabetismo di ritorno e quello funzionale, come la deformazione della lingua, esercitano un impatto eversivo sull’equilibrio della società, sulla qualità della cittadinanza, sulla consapevolezza civile, e quindi su componenti determinanti per la tenuta di una buona democrazia. Gli italiani assumono i connotati dei sudditi, piú che dei cittadini: tanti, tantissimi sudditi, comparse rumorose sul palcoscenico di una società che si scompone e si frammenta. Sommando gli analfabeti funzionali agli analfabeti di ritorno, infatti, si arriva al 47 per cento degli italiani, in pratica la metà della popolazione.

Da Prigionieri del presente, Einaudi editore.