Skip to content →

Tag: Cina

Cina su Internet, numeri impressionanti

Se avessi il tempo aprirei un blog solo per tracciare il fenomeno Internet in Cina. Siamo di fronte ad una esplosione senza precedenti. Ce ne disinteressiamo forse perché, oltre a non comprendere il cinese, gli attori di questo mercato sono ancora fortemente concentrati ad espandersi localmente e non in ambito internazionale, ma non è detto sia sempre così, anzi.

La Cina è ormai al primo posto in varie statistiche, a partire dal numero di utenti connessi, superando gli USA recentemente, per non parlare poi dei blog e dei social media dove i cinesi sono attivamente presenti con oltre 100 milioni di blog censiti!

Mi meraviglio che colossi del nuovo giornalismo online, come TechCrunch o PaidContent, non abbiano ancora aperto una finestra su questo mondo. Credere che Internet orbiti intorno agli USA è ancora vero in termini di denaro, ma comincia a non esserlo più per l’innovazione, lo studio sociologico e … Continua a leggere

2 Comments

La capacità di influenza di un blog

Non è la prima volta e non sarà neanche l’ultima. Certo è che, riflettendoci un attimo, ho appena vissuto una esperienza di quelle che gli studi sul passaparola online teorizzano da tempo: la capacità di influenza di un blog nel determinare un acquisto.

Ecco come è andata.

Apro per qualche minuto l’aggregatore di feed RSS e trovo un post appena pubblicato da Buzzwatch, il blog sul buzz del Wall Street Journal (!). Tratta in maniera molto convincente di un libro che racconta la Cina dal punto di vista di una indiana. Credo da tempo che il futuro del mondo passerà dall’evoluzione di Cina e India e ho anche contribuito a tradurre un libro molto molto ben fatto sul tema, Il Dragone e l’Elefante. Il libro mi stuzzica e l’articolo termina con il link dove acquistarlo e una recensione.

Il sito è indiano, così come la recensione. Scorro rapidamente la … Continua a leggere

4 Comments

Doppi giochi, censura e diritti civili in Cina

E’ in uscita in questi giorni un libro che tratta della Cina, le Olimpiadi, i diriitti civili e la censura. Una sezione è dedicata anche ad Internet e il ruolo giocato dai grandi player nel sostenere il regime cinese in cambio di affari.

Doppi Giochi’ riserva una particolare attenzione alla Rete perché è sul terreno
delle moderne tecnologie dell’informazione che si deciderà buona parte del
futuro della Cina. Saranno un dirompente strumento di libertà? La posizione
delle grandi multinazionali appare ambigua se non complice. Lo si vede dai
comportamenti di Google, Microsoft, Murdoch e News Corp, Yahoo. A questo
proposito il libro riporta con ricchezza di particolari i contenuti di
un’appassionante audizione che nel novembre 2007 si è svolta davanti al
Congresso americano. Un faccia a faccia con i dirigenti di Yahoo accusati di
aver collaborato con le autorità di Pechino e favorito l’arresto di alcuni
dissidenti. Le corporation,
Continua a leggere Comments closed

La Cina è la nuova patria dei blogger

Cina, Cina, Cina e ancora Cina. Dobbiamo stare attenti a quel che succede in estremo Oriente perché lo sviluppo economico e tecnologico che la Cina sta avendo è un laboratorio unico per vedere come Internet e la tecnologia di massa cambiano la società e non solo.

E’ rimbalzata fino al Tg1 di un paio di ieri sera la notizia del cittadino (blogger?) picchiato e ucciso perché stava filmando un episodio di criminalità locale di cui era testimone oculare. Il citizen journalism, come si poteva prevedere, genera i cambiamenti più importanti dove va a colmare un vuoto informativo dei media tradizionali. Non doveva succedere questo fatto in Cina per farcene rendere conto, ma va bene così.

Non dovremmo neanche scoprire che ci sono cittadini italiani che producono contenuti informativi sui fatti di casa nostra. Ce ne accorgiamo perché un canale internazionale come France24 ha dedicato spazio ai fatti di Napoli … Continua a leggere

12 Comments

Cina e Italia più vicine di quanto si pensi

Gli Stati Uniti e l’Occidente non sono più il polo dominante né per l’innovazione, né per l’evoluzione della rete globale. Certo, la loro forza, anche economica, è notevole ma in altri paesi, a noi quasi sconosciuti, avvengono fatti importanti per lo scenario internazionale di cui non c’è traccia sui media nostrani. Come sta avvenendo per la geopolitica e l’economia, così anche per Internet e tecnologia Cina, India ed Europa dell’Est sono laboratori estremamente interessanti da seguire.

Giornalisti e media internazionali se ne stanno accorgendo e stanno incrementando storie e cronache da questi paesi. Se pensiamo che seguendo TechCrunch e l’altro manipolo di blog dalla Silicon Valley siamo informati delle ultime tendenze globali, ci sbagliamo di grosso. Basta seguire Techmeme – strumento che ho più volte lodato – per rendersi conto di come la blogosfera tecnologica di lingua inglese sia spesso una camera dell’eco di poche notizie fatte filtrare dai grandi, … Continua a leggere

Comments closed

Buone notizie, stop alla pena di morte per minorenni negli USA

Le buone notizie a volte fanno notizia. La Corte suprema degli USA ha detto basta alla pena di morte per i minorenni. Sarebbe auspicabile anche uno stop per i minorati e per altre categorie sociali, prima di arrivare ad uno stop generale. La Cina quatta quatta ha i boia che fanno gli straordinari: migliaia i giustiziati ogni anno, senza tregua.… Continua a leggere

Comments closed