Categorie
Esperienze

La giornata mi appartiene

Sono un uomo fortunato, nonostante tutto.

Non credo di fare cosa indegna della mia penna raccomandando qui la cura di conservare la propria fortuna, ereditata o guadagnata che sia. Infatti, possedere quanto basta per poter, non foss’altro che da soli e senza famiglia, vivere comodamente in una vera indipendenza, ossia senza lavorare, è un vantaggio inestimabile: significa l’affrancamento e l’immunità dalle miserie e dai tormenti legati alla vita umana, e altresì l’emancipazione da quella servitù generale che è il destino naturale dei figli della terra. È solo con questo favore della sorte che si è davvero uomini nati liberi, che si è realmente sui juris (padroni di se stessi), padroni del proprio tempo e delle proprie forze, e che si può dire ogni mattina: “La giornata mi appartiene.”

Schopenhauer

Da Schopenhauer, Aforismi sulla saggezza nella vita, citato in “In presenza di Schopenhauer” di Michel Houellebecq.

Categorie
Media & Social media

L’immagine conta più della realtà

Una spiegazione filosofica intelligente sul fenomeno Fyre, condito con millennial, esperienza invece di prodotti, aura al posto del vero significato e molto altro che devi sapere. Sempre che la parola influencer ti faccia venire un brivido sulla schiena.

Categorie
Vivi meglio

La moralità nel (non) mangiare gli animali

Articolo sfidante per chi mangia gli animali, con argomenti filosofici a favore dell’essere vegetariani.

Moral disagreement is a constant feature of the human condition, as we struggle to find the right way to live. Whether we should kill animals for food is one of the deepest disagreements of our time; but we should not be surprised if the issue is rendered moot within the next few decades, when cultured meat (also called clean meat, synthetic meat, or in vitro meat) becomes less expensive to produce than meat from slaughtered animals, and equally palatable. When that happens, I suspect that our present practices, being no longer gastronomically necessary, will suddenly become morally unimaginable.

https://www.nybooks.com/articles/2019/03/21/christine-korsgaard-what-we-owe-a-rabbit/

Categorie
Web & Tech

La filosofia dietro il business di Fortnite

Perché ragazzini e non, spendono milioni di euro, centinaia di milioni di euro in beni virtuali di un videogame, non per nulla gratuito?

Il tutto è legittimo, ma quando è in mano a ragazzini, diventa eticamente discutibile. A pensarci bene però, escludendo il discorso sui minori, l’economia alla base di Fortnite non è molto diversa dall’industria del lusso e beni similari.

Quanto meno vale la pena farsi qualche domanda.

Categorie
Formazione permanente Vivi meglio

Prune: coltiva ciò che conta, taglia tutto il resto

prune.jpg

Non sono un giocatore, se non occasionale. Nel tempo libero ho altri passatempi alternativi ai videogame, anche per le pause e le attese, in cui preferisco leggere libri o articoli selezionati.

Nel weekend ho scoperto Prune e sono stato subito conquistato. Un gioco pensato per chi non gioca. Una filosofia di vita più che un semplice gioco. L’obiettivo è far crescere un albero, potando i rami che ne limitano lo sviluppo.