Categorie
Varie

La Francia vara l’Assise per l’economia digitale

Un piano di sviluppo per l’economia digitale entro il 31 luglio 2008. Questo è l’obiettivo dell’Assise digitale, un organismo del Governo francese seguito direttamente da Eric Besson, sottosegretario di stato con delega alle politiche pubbliche e di sviluppo dell’economia digitale.

Oggi, con un evento, si è dato il via al processo di concertazione pubblica su 27 tracce elaborate dal Governo, oggetto di discussione e miglioramento con la cittadinanza e le categorie sociali. Si parla di sviluppo del commercio elettronico, di promozione del telelavoro, abbattere qualsiasi divario digitale e promuovere le industrie di settore.

Non per fare l’esterofilo a tutti i costi ma prenderei le 27 tesi e le importerei  per un serio dibattito nel nostro paese fin da subito.

LEGGI: L’assise digitale.

8 risposte su “La Francia vara l’Assise per l’economia digitale”

La Francia è un paese serio dove le cose si fanno, nulla è importabile in Italia da altri paesi, diversamente sarebbe troppo facile risolvere i nostri problemi facendo copia-incolla dal resto d’Europa..

@Roberto Chibbaro
I 10 punti per la rete sono una whishlist di cose abbastanza scontate, una letterina a Babbo Natale.. Presi da fervore si è straparlato e poi come sempre questa iniziativa è caduta nel vuoto mentre RomaWireless continua a non funzionare e siamo indietro su tutto mentre in Israele non c’è un posto per quanto sperduto che non sia raggiunto da una portante Wi-Max pubblica..

newmediolgo, piu che straparlare direi che non ho retto e diretto e diffuso, non ho fatto le cose abbastanza bene. Mea culpa. Tuttavia credo fermanete che quel decalogo sia un pò piu che la letterina a babbo natale, mi riprometto di riprendere la cosa in mano, assolutamente.

La Francia è un paese serio dove le cose si fanno, nulla è importabile in Italia da altri paesi, diversamente sarebbe troppo facile risolvere i nostri problemi facendo copia-incolla dal resto d’Europa..

@Roberto Chibbaro
I 10 punti per la rete sono una whishlist di cose abbastanza scontate, una letterina a Babbo Natale.. Presi da fervore si è straparlato e poi come sempre questa iniziativa è caduta nel vuoto mentre RomaWireless continua a non funzionare e siamo indietro su tutto mentre in Israele non c’è un posto per quanto sperduto che non sia raggiunto da una portante Wi-Max pubblica..

newmediolgo, piu che straparlare direi che non ho retto e diretto e diffuso, non ho fatto le cose abbastanza bene. Mea culpa. Tuttavia credo fermanete che quel decalogo sia un pò piu che la letterina a babbo natale, mi riprometto di riprendere la cosa in mano, assolutamente.

I commenti sono chiusi