Flash News
  • World inequality report 2018:… Per caso ho scoperto un report che tutti dovremmo leggere: World inequality report 2018. In poche pagine, basta guardare qualche grafico e improvvisamente il disagio…
  • Il culto della tecnologia… Sono quasi diventato intollerante alle conversazioni in cui l'oggetto è il culto della tecnologia. Discussioni sul nulla. In genere gli eventi di lancio di nuovi…
  • Lavoratori sfruttati nella fabbrica… Niente di nuovo verrebbe da dire, purtroppo. Ieri il Guardian pubblica l'ennesima inchiesta dove emerge che la produzione cinese di tecnologia non rispetta neanche le…
  • Come rompere la dipendenza… Ieri ho acceso la televisione per la prima volta da circa 6 settimane. Ho collegato il computer e ho visto l'ultima puntata di una serie…
  • Gli autunnali: storia della… Spesso si ignora quale e quanto lavoro ci sia dietro la copertina di un libro. Qui Luca Ricci racconta la genesi della copertina del suo…
Facebook Twitter Linkedin

Hibye, il social network di prossimità per attività faccia a faccia

Interessante il concept di Hibye, nuova app social pensata per mettere in contatto persone vicine a te con interessi o esigenze comuni. Un modo per unire il virtuale al reale. Hibye sintetizza il modo in cui è possibile attivare o respingere una richiesta di contatto, premendo sul bottone Hi o su quello Bye. Il video a seguire lo racconta in meno di due minuti.

Segue la presentazione che ho ricevuto per email, con i link per il download dell’app:

Hibye è un social davvero rivoluzionario: consente infatti la comunicazione “orizzontale” tra utenti in tempo reale, in tutta sicurezza (l’app è geolocalizzata, posso decidere se essere connesso oppure no, ho la possibilità di bloccare immediatamente eventuali utenti scortesi o indesiderati).

Hibye permette di parlare dal vivo con le persone per risolvere non solo le piccole esigenze della quotidianità (condividere un taxi o un caffè) ma anche sviluppare il proprio business e network professionale.

E’ possibile scaricare gratuitamente l’app dall’Apple Store http://apple.co/2uAlQ4S e da Google Play http://bit.ly/2ureobT.

OsmAnd, l’alternativa open a Google Maps

OsmAnd

I monopoli sono il male. La concentrazione dei nostri dati personali in poche mani è male. La geolocalizzazione è uno dei dati più sensibili. Chi ha queste informazioni può dedurre molto su di te, sulle tue abitudini, sul tuo stile di vita. Sei contento che queste informazioni sono, di fatto, concentrate in poche mani? Io no.

Da qualche tempo ho deciso di sensibilizzarmi e agire. Ho così deciso di fare a meno di alcune app dei 5 cavalieri dell’apocalisse digitale (Facebook, Google, Microsoft, Apple e Amazon). Ho trovato una alternativa a Google Maps, niente male.

Continue reading “OsmAnd, l’alternativa open a Google Maps”

10 minuti al giorno che ti cambiano la vita

meditare

Concentrazione, calma, chiarezza nella propria vita. Chi non ne vorrebbe di più? Eppure basterebbe veramente poco per raggiungere questo obiettivo. Come? Il consiglio che ti offro, basato sulla mia esperienza personale di un paio d’anni ormai, è di cominciare la giornata con 10 minuti di meditazione. 10 minuti sono un centesimo del tempo che passi sveglio ogni giorno. Vale la pena provare?

Per aiutare a concentrarti solo sul tuo respiro, seduto comodamente, con i palmi delle mani appoggiati sulle tue ginocchia, usa Calm. Si tratta di un app gratuita che ha sia un timer, sia un suono di sottofondo che puoi scegliere per isolarti dal mondo che ti circonda. Il mio preferito è l’oceano o la pioggia tropicale nei giorni di pioggia.

Andy Puddicombe, nel video a seguire, ti spiega in meno di 10 minuti perché è tempo ben speso.

Foto credit

Skimm, il segreto della vendita sta nel linguaggio

Skimm è un esempio da seguire per il modo intelligente di comunicare con un pubblico giovane. Nata come newsletter per ricevere le notizie più importanti delle ultime 24, un po’ come Good Morning Italia ma per un pubblico femminile giovane, Skimm è cresciuta, sviluppando app e altri servizi a pagamento.

skimm

Nell’ultima email ricevuta, oltre a festeggiare il traguardo di 3,5 milioni di iscritti, si promuove un nuovo servizio per abbonamento. Riprendo parte del testo sotto, costituito da domande e risposte, per la brillantezza del contenuto. Parla col linguaggio delle giovani lettrici, diverte cercando di vendere un servizio.

Continue reading “Skimm, il segreto della vendita sta nel linguaggio”