Nascondere le applicazioni ti cambia la vita

Vivi meglio

Apex Launcher, l’app per Android che permette di personalizzare la home dello smartphone e il lancio delle applicazioni ha introdotto una funzione perfetta per aggiungere quel piccolo attrito sufficiente a cambiare comportamenti. Per non prendere il telefono in mano e, lasciandosi andare alla noia momentanea, avviare la prima app informativa che ti viene a genio (Twitter, Feedly, Repubblica+, il browser, l’app del tuo magazine preferito, Pocket o il New York Times), basta aggiungere queste app alle app nascoste e ovviamente averle già cancellate o non averle inserite nella home.

A questo punto, ogni volta che la noia prende il sopravvento e ti trovi il telefono in mano, le uniche app che posso lanciare sono il meteo, il lettore di ebook, la programmazione del cinema, l’app per il fitness e altre app che non contengono flussi di informazioni (banca, Spotify, telefono, messaggi, Signal). L’unica tentazione viene dall’avviare una conversazione su WhatsApp, ma su questo ho sto migliorando.

Se proprio devo avviare il browser o controllare Twitter per lavoro, posso andare sulle impostazioni e sbloccare l’app da controllare, ma lo sforzo richiesto fa sì che lo faccia solo c’è un vero motivo contingente. Se è noia, al più apro l’ebook reader e leggo un brano di qualcosa che ho in lettura. Neanche a dirlo, da quando ho reso drastico questo esperimento, togliendo qualsiasi flusso, browser compreso, il tempo perso sullo smartphone si è ridotto enormemente. Se qualcuno mi manda un link, l’app relativa si apre e posso verificare, quindi nessuna riduzione della comunicazione. Ciò che è ridotto è il tempo del cazzeggio, a favore della lettura di libri, sul telefono, sull’ebook reader o con un libro di carta, a seconda delle circostanze.

Basta aggiungere un piccolo scalino, una spinta gentile, e la vita cambia. Pensaci… e magari prova. Ne vale la pena.

3 Commenti

  1. Ottima idea, utilizzare i tempi morti in modo produttivo anziché ricorrere alle app “perditempo” è geniale.
    Esiste una soluzione analoga per iOS?

  2. ciao Michele !

    Tempo fa ho salvato su Medium — quindi è praticamente sicuro che non te lo riesco a trovare velocemente — un articolo che parlava di come mettere sotto controllo il telefonino.

    Alcuni trucchi erano semplici, ad esempio:

    liberare dalle icone la schemata iniziale. Tenendo nel ‘dock’ solo app telefono, fotocamera e rubrica (per esempio) e spostare tutte le app dalla seconda schemata in poi, tenendo poi tutto in sottocartelle … aumentare a distanza di swipe la ns attenzione dall’icona dell’app consuma-tempo;
    usare uno sfondo in bianco e nero, ed in generale cercare di ridurre la giocosità dell’interfaccia
    mettere una frase motivazionale nello sfondo del telefono. Una cosa del tipo “ciao! cosa stai facendo qui?”
    disabilitare tutte le notifiche

    Non ricordo altro di specifico, ma il succo è ormai chiaro.

  3. Ciao Luca, continuano le nostre strade parallele …
    Io suggerisco sul mio podcast app locker, che credo blocca le app finche’ non le sblocco espressamente.
    Ciao

I commenti sono chiusi.